L’armadio della mamma #3 – La gonna blu

Credo che i colori che una persona preferibilmente indossa siano indicativi del periodo che sta passando. O che almeno ci sia una certa relazione tra la scelta del colore e il modo di porsi nei confronti del mondo.

In quest’ottica potrei riassumere i miei “periodi” più o meno così:

  • 15-18 anni: VIOLA. Ma un bel viola carico, acceso, quasi violento. Certo, ogni tanto poteva comparire qualche lilla, ma posso dire fossero più che altro casi sporadici.
  • 18-22 anni: VERDE. Verde smeraldo, verde acido, verde prato. Il prediletto era il verde oliva o il verde militare, da abbinare con tutto.
  • 22-25 anni: ARANCIONE. Con il verde militare stava benissimo, e poi si è pian piano fatto strada nel guardaroba. Un arancione zucca che si insinuava ovunque, pure tra i collant.
  • 25-27 anni: ROSSO. Essendo una persona sobria, non potrebbe che trattarsi di rosso fuoco. Un amore per lunghi anni represso quello per il rosso: è stato per molti anni il colore dei miei capelli (in ogni declinazione e sfumatura) e questo mi ha sempre fatto desistere dall’indossarlo finché la mia chioma non è tornata del colore originario.
  • 27-30 anni: GIALLO. Estate, sole, calore. Eccolo: un giallo carico. Ho superato con qualche difficoltà le mie perplessità circa l’abbinamento del giallo con il pallore invernale, ma ne è valsa la pena. Un cappotto giallo fa sembrare più sopportabile freddo e nebbia.
  • 30-33 anni: MARRONE. Credo sia stato adottato principalmente per smorzare le tinte forti che hanno contraddistinto i periodi precedenti. E per dare un certo tono, diciamo più adulto.
  • 33 anni-oggi: Ebbene, temo di essere in pieno periodo BLU (come Picasso). Il blu si è fatto strada piano piano, con discrezione. Non l’avevo mai preso in considerazione, considerandolo troppo classico. Ed ora si è imposto.

Non c’è da stupirsi quindi se dall’armadio della mamma ho estratto una gonna blu. Ampia, di lana, direttamente dalla fine degli anni 80. Non sono riuscita a trovare delle foto che documentino questo suo glorioso passato, purtroppo.

Ora è giunto il momento del riscatto per lei.

Insieme ad uno scampolo di lana blu è diventata un abito sbracciato,bon ton, con una cintura a fiocco fatta con la seta di una cravatta.

IMG_4784

IMG_4785

IMG_4792

IMG_4786

IMG_4788

IMG_4787

IMG_4794

IMG_4795

Annunci

L’armadio della mamma #2

Nell’armadio della mamma ho trovato un abito che mi ha riportato ad un’infanzia ormai molto lontana. Ricordo che mi è sempre piaciuto, e su quest’onda emozionale l’ho provato.

Ahimè, anche indossato dimostra la sua età. Il tessuto di lana blu, rosso e bianco evoca la fine degli anni Settanta, le maniche lunghe ed ampie e la gonna a pieghe hanno un sapore anni Ottanta. Ma non mi scoraggio certo per un taglio datato!

IMG_1982

Qualche accorgimento e trova posto nel mio guardaroba.

Abito Blu Ve

Per prima cosa ho accorciato la gonna, in modo che fosse più adatta ad uno stivale. Ho accorciato anche le maniche, ora sopra al gomito, e ho aggiunto bottoncini rossi per ravvivare la fantasia.

IMG_1966

Il punto vita era un po’ troppo alto ed il corpino non adatto alla mia figura: ho rimodellato il corpino, stringendolo e, utilizzando il tessuto ricavato dalla gonna, ho abbassato la vita dell’abito sottolineandolo con un nastro canetè rosso come i bottoni.

IMG_1969

IMG_1970

IMG_1972

L’armadio della mamma #1

Curiosando tra gli abiti conservati nell’armadio materno, ho ritrovato una camicia che mi ha riportato alla mia infanzia.

Riesce sempre a stupirmi questa abitudine di conservare capi d’abbigliamento per puro gusto d’archivio, che sembra essere una caratteristica tramandata da generazioni. Fortunatamente, per il momento, non ho ancora manifestato i sintomi di questa tendenza..

Ma non sono i ricordi ad essere chiamati in causa, bensì la camicia: una stoffa a fiori che mi è sempre piaciuta moltissimo. Un peccato quindi lasciarla chiusa nell’armadio!

IMG_0650

Ovviamente, essendo datata, sarebbe stata importabile. Recuperata la stoffa ed aggiungendone una tinta unita, lasciati alle spalle gli anni 80, è nata una morbida blusa a fiori chiusa sul retro e decorata con bottoni ricoperti della stessa stoffa.

casacca_fronte

casacca_retro

Casacca_dettaglio_1

IMG_0711

Lo so, dovrei farla vedere anche indossata. Tra non molto provvederò, promesso.